La Giunta regionale ha approvato la delibera per prorogare l’intesa con la Regione Abruzzo, che consentirà il conferimento e il trattamento di circa 4mila tonnellate al mese di rifiuti indifferenziati negli impianti abruzzesi individuati e contrattualizzati dall’azienda Ama. Appena verranno acquisiti tutti gli atti amministrativi, inoltre, si procederà anche all’approvazione della delibera di intesa con la Regione Marche per il trasferimento e la lavorazione di circa 5mila tonnellate al mese. nelle due regioni si procederà esclusivamente al trattamento dei rifiuti della Capitale, mentre lo smaltimento verrà effettuato nei diversi siti del Lazio.

“Ringraziamo – commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – l’Amministrazione regionale dell’Abruzzo per la rinnovata disponibilità alla soluzione del problema che consente un aiuto fattivo alla Capitale d’Italia nella gestione del ciclo dei rifiuti urbani”.

 

“Nei prossimi giorni – aggiunge Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio – valuteremo anche l’eventuale proroga dell’ordinanza regionale, che ha permesso di ripulire la città in poche settimane, ma servono soluzioni di medio e lungo periodo per assicurare un corretto funzionamento del sistema dei rifiuti e rendere Roma autosufficiente. Non si può sempre e solo contare sull’aiuto degli altri: ognuno deve assumersi le proprie responsabilità – conclude Valeriani – per realizzare gli interventi necessari”.