Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato il Piano Territoriale Paesaggistico: si chiude un iter iniziato venti anni fa. Si tratta di uno strumento fondamentale per garantire regole chiare nella gestione del territorio con attraverso cui coniugare paesaggio e patrimonio.

Il Lazio è la quinta regione italiana ad approvare in Consiglio il Piano paesaggistico a dimostrazione dell’impegno per raggiungere gli importanti obiettivi prefissati in questi cinque anni di governo: ora si volta pagina compiendo un salto di qualità in un settore strategico per lo sviluppo del nostro territorio, consentendo di soddisfare le richieste di amministratori locali, operatori economici, associazioni ambientaliste e cittadini. E allo stesso tempo portiamo a compimento uno dei punti programmatici più importanti che è stato prefissato all’inizio di questa legislatura.

“Al termine di una lunga seduta, abbiamo varato il Piano paesaggistico del Lazio. Uno strumento atteso da oltre venti anni, che disciplina in modo chiaro e univoco l’uso del territorio regionale. Una grande soddisfazione aver guidato nel corso di questi mesi la redazione e la condivisione di un atto fondamentale voluto dell’Amministrazione Zingaretti per la tutela e lo sviluppo sostenibile del Lazio. Siamo tra le cinque regioni italiane ad aver approvato il Ptpr. Un grande traguardo per tutti i Comuni, gli operatori del settore e i cittadini” ha affermato Massimiliano Valeriani, assessore all’Urbanistica della Regione Lazio.