Istituita nel Lazio la figura del Green Manager, un professionista qualificato chiamato nelle grandi società pubbliche e private a promuovere e realizzare interventi di sostenibilità ambientale, risparmio idrico ed energetico, acquisti verdi, sviluppo della raccolta differenziata e riciclo dei materiali di scarto.

Il Lazio sarà la prima regione italiana ad attivare corsi di formazione, con la creazione di un Elenco certificato e di un Marchio ambientale per incentivare le migliori pratiche nella gestione del sistema dei rifiuti aziendali.

Il progetto del Green Manager verrà realizzato in collaborazione con l’Arpa Lazio e rientra nel programma ‘Lazio Plastic Free’, avviato dall’Amministrazione Zingaretti per contrastare l’uso della plastica e ridurre la produzione di rifiuti attraverso 5 azioni cardine: Riduci, Recupera, Ricicla, Rigenera e Riusa.

I corsi di formazione saranno sostenuti dalla Regione e curati dall’Arpa Lazio attraverso 40 ore di lezioni e 30 ore di elaborazione di un project work. Al termine del corso, i professionisti riceveranno un attestato finale e potranno iscriversi all’Elenco certificato gestito dall’Arpa, con l’obiettivo di creare anche una rete di esperti e di realtà aziendali, che hanno investito sulla sostenibilità e collaborano scambiandosi best practices ed esperienze professionali.

Il progetto, inoltre, prevede la possibilità di stanziare fondi a favore delle istituzioni e delle società, che intraprendono il percorso del Green Management. Le iniziative promosse dal Green Manager e adottate dall’organizzazione potranno essere presentate alla Regione Lazio a seguito di appositi bandi per l’assegnazione di risorse, a cui seguirà la verifica del risultato e l’eventuale attribuzione di un particolare riconoscimento, il “Trifoglio verde”, un marchio ambientale che evidenzierà il possesso di specifici requisiti relativi alla corretta gestione dei rifiuti, alla riduzione dei consumi idrici ed energetici, alle politiche di sensibilizzazione e comunicazione dei comportamenti virtuosi.

“Dopo l’adozione della tariffa puntuale sui rifiuti e l’avvio del protocollo di intesa per il recupero della plastica in mare, con l’istituzione del Green Manager prosegue l’impegno della Regione per sostenere interventi di contrasto alla produzione di rifiuti e incentivi per premiare la corretta gestione della raccolta differenziata” dichiara Massimiliano Valeriani, assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti.