La Regione Lazio rinnova per i prossimi quattro anni l’adesione al sistema Orso, l’Osservatorio rifiuti sovraregionale relativo alla raccolta dei dati sulla produzione e la gestione dei rifiuti urbani. Questa mattina la Giunta regionale ha approvato la delibera e nei prossimi giorni verrà sottoscritta una convenzione con Arpa Lazio, che sarà incaricata di gestire lo strumento di monitoraggio e controllo, in collaborazione con Arpa Lombardia per l’uso in facility management della piattaforma Orso.

Il sistema permetterà non solo di gestire il flusso di informazioni relativo alla produzione, al riciclo, al trattamento e allo smaltimento dei rifiuti, ma consentirà anche di acquisire dati utili all’attività di pianificazione e di programmazione della Regione, sia sul corretto impiego delle risorse stanziate che sulla verifica degli obiettivi previsti nel nuovo Piano rifiuti del Lazio.

“Negli ultimi anni l’Amministrazione Zingaretti ha investito circa 80 milioni di euro per favorire la riduzione dei rifiuti e sostenere la raccolta differenziata nei Comuni del Lazio attraverso la realizzazione di isole ecologiche e centri di compostaggio: un impegno rilevante che ha permesso di portare la differenziata nella regione dal 18% del 2013 al 44,5% del 2018. Con la piattaforma Orso sarà possibile continuare a monitorare la gestione dei rifiuti urbani e verificare la qualità dei servizi e degli interventi realizzati dagli enti locali per limitare la produzione degli scarti” dichiara Massimiliano Valeriani, assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti.