Prosegue l’affidamento ad associazioni e comitati di cittadini delle aree verdi presenti nei complessi Ater. Dopo l’assegnazione del parco “Dominique Green” a Primavalle e dei giardini di proprietà Ater nei quartieri di Valle Aurelia, Tiburtino III, Ostia e San Basilio, questa volta la promozione della gestione condivisa dei beni comuni riguarda le aree verdi all’interno delle palazzine di edilizia residenziale pubblica di Torre Maura, Corviale e Trullo.
Con la pubblicazione di un avviso pubblico da parte dell’Ater di Roma, verranno raccolte le manifestazioni di interesse di associazioni e comitati locali, che avranno tempo fino alle ore 12 del prossimo 26 novembre per la presentazione delle domande.
“La promozione di questi progetti di inclusione sociale e di condivisione delle attività di cura e valorizzazione dei beni comuni sta riscuotendo grande apprezzamento fra i residenti dei complessi Ater, che vengono responsabilizzati nella gestione e nella manutenzione di aree verdi e parchi giochi per bambini. Questi giardini sono stati riqualificati dall’Ater e dalla Regione, che in molti casi hanno provveduto alla piantumazione di nuovi arbusti, all’allestimento di spazi ludici e alla installazione di panchine e di sistemi di videosorveglianza. Un impegno concreto per favorire e sostenere la rigenerazione e il decoro delle periferie di Roma” dichiara Massimiliano Valeriani, assessore alle Politiche abitative della Regione Lazio.
Dopo la conclusione dell’avviso, verrà stipulato un patto di collaborazione fra Ater e l’associazione di cittadini selezionata, secondo quanto prevede la legge regionale 10 del 2019 sulla gestione e valorizzazione dei beni comuni.